IFAD

In simbiosi con il Governo beninese, l’Ambasciata lavora per contribuire a rinforzare la vitalità delle relazioni tra il Benin e l’IFAD, a profitto della popolazione beninese. Questo è testimoniato dal fatto che il Consiglio d’amministrazione dell’IFAD ha adottato, il 24 gennaio 2018 , il Documento Strategico Paese COSOP-IFAD-Benin 2018-2022.

Su questa base, l’8 febbraio 2019 il Ministro dell’Economia e delle Finanze ha potuto firmare presso la sede dell’IFAD, un accordo di finanziamento di 31 milioni di dollari US (15,5 milioni a fondo perduto e 15,5 milioni di prestito) per migliorare la disponibilità e la qualità delle infrastrutture produttive alimentari e di sostegno all’accesso al mercato.

L'accesso all'Ambasciata
  • COVID-19 – Triage dei viaggiatori

    Nell’ambito della lotta al COVID-19, all’arrivo all’aeroporto di Cotonou i passeggeri saranno indirizzati verso il centro di selezione e diagnosi per essere sottoposti ad un test che si svolgerà in due fasi. In principio il TDR, un test sierologico rapido (risultati in 15/20 min): i soggetti positivi saranno presi in carico presso il loro domicilio (se asintomatici) o in un sito dedicato (se presentano sintomatologie); i soggetti negativi dovranno invece sottoporsi ad un prelievo per il test PCR sul genoma virale, e dovranno presentarsi dopo 48 ore dal loro arrivo a Cotonou per ritirare i risultati del test e recuperare il loro passaporto. I test (100.000 f CFA, cioè 153 euro) sono a carico dei passeggeri e sono pagabili in contanti all’arrivo.

    14/05/2020